Qual é il rumore della tua casa? Quello della buona musica spesso accesa, delle chiacchiere allegre dei bambini, oppure quello dei pensili e dei cassetti della cucina? Qualunque esso sia, si tratta del suono del tuo tempo libero e della tua intimità.  Sfortunatamente non sempre è semplice tenere fuori dalla propria abitazione i rumori dell’esterno, ma i possibili interventi per migliorare l'isolamento acustico sono diversi, parola d'esperto!

 
 
Il traffico in strada o i vicini chiassosi diventano spesso, e nostro malgrado, parte integrante della giornata, compresi quei momenti in cui desidereremmo nient’altro che lasciare il resto del mondo all’esterno delle mura domestiche. 
 
Oltre ad essere un fastidio, quello del rumore è anche un problema serio che spesso nelle nostre città degenera in vero e proprio inquinamento acustico con effetti potenzialmente rischiosi per la salute.
 
Di regola le case costruite dopo il 1997 dovrebbero rispettare le normative sull’isolamento acustico che tutelano gli inquilini dall’esposizione prolungata a decibel eccessivi.
Ma cosa fare quando la normativa non è rispettata o l’abitazione è molto vecchia?
 

Per prima cosa individuare il rumore

Per predisporre gli interventi in modo corretto è indispensabile rivolgersi ad un progettista esperto, preferibilmente competente in isolamento acustico, che sappia in primo luogo individuare la fonte del rumore e le sue modalità di propagazione in casa. 
 
I rumori che possono compromettere la quiete della nostra casa si distinguono in rumori esterni (ad esempio il traffico cittadino), rumori che provengono da appartamenti confinanti (TV, voci, …) e rumori d’urto (i classici passi dei vicini, oppure oggetti che cadono, mobili spostati).
 
Per ciascuno di questi rumori è possibile intervenire in modo specifico e aumentare il grado di isolamento della casa.
 

Intervenire sui rumori da calpestio

 
Per ridurre i rumori da calpestio gli interventi sono da indirizzare verso l’applicazione di un controsoffitto fonoisolante o l’isolamento delle pareti verticali, maggiormente responsabili della propagazione del rumore all'interno della casa.
È fondamentale prestare attenzione anche all’isolamento del pavimento non solo per insonorizzare ulteriormente l’abitazione, ma anche per evitare di essere noi stessi causa di disturbo per i nostri vicini. 
 
 

Gli infissi, le migliori barriere contro i rumori esterni

Muri perimetrali ben isolati attutiscono i rumori esterni, ma possono non essere totalmente risolutivi se i serramenti non sono qualitativamente validi.

I serramenti di nuova generazione come le finestre Fortinfissi sono infatti il principale strumento in grado di contrastare efficacemente i rumori molesti dell’esterno. Sono infatti in grado di garantire performance ottimali dal punto di vista dell’isolamento acustico e forniscono la barriera migliore per proteggere il relax nella nostra casa.
 
La sostituzione dei serramenti va accompagnata inoltre da un’attenta valutazione di elementi quali i cassonetti degli avvolgibili o le bocchette d’areazione che potrebbero fare da ponti acustici e consentire il passaggio di rumori esterni. 
Vetrate isolanti, profili, guarnizioni, scopri tutti i dispositivi di isolamento totale di una finestra Fortinfissi
 
Se abiti in un condominio ricorda che le normative vigenti stabiliscono che le pareti divisorie tra appartamenti debbano garantire un isolamento da 50 decibel. Ciò significa l’unico strumento in grado di schermare una TV a tutto volume è il buon senso e il rispetto degli altri!
 
Vuoi un consiglio dei nostri esperti per migliorare l'isolamento della tua casa? Basta un clic per trovare il rivenditore Fortinfissi più vicino