Indice articoli

Se avevate pensato di migliorare il comfort della vostra abitazione e contenere le spese di riscaldamento e refrigeramento di casa sostituendo i vecchi infissi, per voi il nuovo anno inizia con un’ottima notizia: gli incentivi per le ristrutturazioni e il risparmio energetico sono confermati fino alla fine del 2019.
Con l’approvazione della Legge di Bilancio 2019 infatti, gli incentivi sono stati prorogati in modo sostanzialmente identico a quelli dell’anno passato, consentendo agevolazioni fiscali per coloro che desiderano migliorare la propria abitazione dal punto di vista del risparmio energetico (Ecobonus) o ristrutturare casa e sistemare le aree a verde (Bonus Casa).
 

A quanto ammonta la detrazione 2019 per la sostituzione degli infissi:

La sostituzione dei vecchi infissi con modelli più moderni in grado di migliorare l’efficienza energetica della casa, è considerato un intervento che a pieno titolo può accedere alle detrazioni 2019. 
 
L’agevolazione fiscale consiste in detrazioni del 50% dall’Irpef (Imposta sul reddito delle persone fisiche) o dall’Ires (Imposta sul reddito delle società) per gli interventi di acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi.
 

Quali interventi sono detraibili per chi sostituisce i vecchi infissi:

Oltre alle spese per l'acquisto e posa in opera di finestre e infissi, le detrazioni coinvolgono anche le strutture accessorie che incidono sulla dispersione di calore come ad esempio scuri o persiane. 
Inoltre sono detraibili gli elementi congiunti strutturalmente al manufatto come i cassonetti incorporati nel telaio dell’infisso, così come le spese sostenute per sostituire i davanzali purché se ne mantengano le caratteristiche originali.
 
Attenzione però, per beneficiare dell’incentivo Ecobonus, la sostituzione di infissi deve comportare un miglioramento in termini di risparmio energetico. È importante quindi che il tecnico che svolgerà i lavori indichi il valore di trasmittanza originaria del componente da sostituire e verifichi che il nuovo componente abbia una trasmittanza inferiore.
 

Ecobonus o Bonus Casa, quale conviene?

Per accedere all’Ecobonus abbiamo già specificato che il requisito fondamentale dell’intervento è che sia finalizzato al miglioramento degli indici di trasmittanza
Se dunque avete necessità di effettuare una nuova istallazione o una semplice sostituzione di infissi che non comporta miglioramenti energetici, dovete far riferimento al Bonus Casa 2019, la cui soglia massima di spesa è € 96.000
Nel caso di interventi che migliorano gli indici di trasmittanza potrete invece accedere all’Ecobonus 2019, con limite massimo di spesa pari a € 100.000.
 

In che modo accedere alle detrazioni fiscali:

Per ricevere gli incentivi dell'Ecobonus e del Bonus Casa è necessario che qli interventi di ristrutturazione edilizia siano comunicati all’ENEA entro 90 giorni dalla fine dei lavori. Accedendo al nuovo portale web ENEA https://detrazionifiscali.enea.it/ possono essere trasmessi i dati relativi agli interventi conclusi nel 2018 e i dati degli interventi con fine lavori compresa tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2019.
 
La modalità di compilazione delle pratiche e i dati richiesti sono pressoché gli stessi dell'anno precedente. Ad ogni modo il sito dell'ENEA offre supporto agli utenti fornendo loro diverse informazioni aggiuntive, link utili e documentazione di approfondimento.