fbpx

Colori. Comodità. Esotico. Anticonformismo. Eleganza. Queste sono le parole che descrivono lo stile di arredamento sui generis che dagli anni ‘60/’70 ha caratterizzato poi il nuovo millennio.

Le sue origini, e lo dimostra la parola stessa “boho”, risalgono ai tempi della vita spensierata dello stile bohemien. Lo stile principe dell’anticonformismo connotabile ai maggiori artisti, creativi, musicisti, poeti e intellettuali che erano considerati ai margini della società: Baudelaire, Lautrec, Wilde, Dylan …

Nel campo dell’arredamento e del design, lo stile boho chic lascia un po’ di quella stravaganza degli anni bohemien e degli anni ’60 degli hippie, per dare spazio all’elemento chic che lo ha reso popolare durante gli anni 2000.

Gli elementi utilizzati per mantenere quello stacco dalla vita di tutti i giorni, e cercare una via di fuga dalla monotonia, sono i mobili retro, vintage, artigianali che all’interno di sale eleganti spezzano lo spazio e rendono il tutto differente.
Il concetto di chi vuole decorare la propria casa con questo stile unico, è che ogni mobile, soprammobile, elemento, decoro deve essere stravagante e racchiudere in sé una storia particolare per chi lo possiede: l'arredo va oltre il mero valore monetario per raggiungere un valore ben più profondo, quello emotivo.

Lo stile Boho Chic è uno stile dove la rarità e la differenza fanno della tua casa un luogo unico ed inimitabile. È fatto di personalità, colori, finiture diverse e tanto verde. Un mix ed un equilibrio perfetto tra vecchio e nuovo. Niente si deve assomigliare. Il più si deve riciclare. Tutto è colorato.

Cosa non può mancare nella tua casa Boho chic:

  • Pouf e divani colorati e comodi;
  • Tappeti;
  • Piante;
  • Arte e fantasia: più ce n’è meglio è.

Utilizzo dei Cookie

Questo sito web utilizza cookie per offrirti un’esperienza di navigazione personalizzata. Utilizziamo inoltre i Cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico.