primavera fiori finestra

L'arrivo della bella stagione e la presenza di incentivi fiscali come l'Ecobonus e il Superbonus spingono al rialzo le previsioni d'acquisto di serramenti ed infissi. Questo è ciò che emerge dalla ricerca di mercato realizzata da l'Osservatorio Findomestic.

Secondo il rapporto del mese di marzo realizzato dall'Osservatorio Findomestic, emerge come le restrizioni dovute all'allarme covid dell'ultimo anno abbiano notevolmente cambiato le prospettive di pensiero delle persone e di conseguenza il loro comportamento d'acquisto. Di fatti le famiglie italiane hanno trascorso molto più tempo all'interno della propria casa, la maggior parte alle prese con la didattica a distanza e la necessità di rimodulare gli spazi, ciò ha cambiato la loro visione riguardo il proprio contesto abitativo.    
 
Questo, unito alla speranza che l'allarme Coronavirus possa essere a breve superato, ha portato alla crescita delle intenzioni d'acquisto.
 
 
Dal grafico sottostante è possibile notare come la proprensione all'acquisto media sia aumentata del 5% rispetto al mese di Febbraio 2021, attestandosi su livelli pre-covid.
Il tasso di variazione positiva è spinto al rialzo da beni green. Ciò è dovuto principalmente dalla spinta fornita dalle detrazioni fiscali messe in atto dal governo italiano, parliamo dunque di Superbonus ed Ecobonus.
Le dinamiche più crescenti si registano infatti negli impianti solari termici (+29,7%), stufe e caldaie (+23,3%), impianti fotovoltaici (+19,4%) e sostituzione di infissi e serramenti (+10,8).
 
 
 
 
Come accennato in precedenza, Smartworking e DAD hanno aumentato l'esigenza di rendere la casa più comfortevole e funzionale. Tutto ciò, unito alla nefasta prospettiva di nuovi lockdown, ha spinto al rialzo le intenzioni delle persone di ristrutturare la propria abitazione (+9,8%). Fa invece da controaltare il dato riguardante la decisione di acquistare una nuova abitazione, in calo del 2,5%, che risente soprattutto della crisi economica ancora in corso.  
In forte rialzo anche la propensione all'acquisto di mobili e arredo, che registra un aumento del 18,8%
 
 
 
 
Ricordiamo che gli incentivi fiscali in essere (Ecobonus e Superbonus), sono stati prorogati fino al 31 dicembre 2021. La scadenza ravvicinata e il lungo iter burocratico sono due barriere che ancora trattengono molte persone dal volerne usufruire. 
 
Possibili prossime modifiche della normativa

La notizia degli ultimi giorni riguarda una probabile modifica al sistema di incentivi Superbonus ed Ecobonus. Si ritiene infatti che il governo stia pensando di sostituire l'aliquota del 110% con una detrazione fiscale unica al 75%. L'alleggerimento dell'aliquota andrà di pari passo con uno snellimento a livello burocratico.

Entrando più nello specifico della riforma, queste potrebbero essere le principali modifiche:

  • Scomparsa della lunga lista di aliquote minori sostituite da un'unica detrazione impostata con aliquote graduate;
  • Proroga del provvedimento che ha introdotto il superbonus 110% fino al 31/12/2023;
  • La lunga lista di bonus con cui si ha a che fare in caso di ristrutturazione sarà rimpiazzata da un unico strumento;
  • Ecobonus, Bonus ristrutturazione, bonus colonnine sismabonus, bonus mobili, bonus verde, bonus idrico e bonus facciate potrebbere vedere la propria aliquota innalzata al 75%;
  • Riduzione dei tempi di rimborso da 10 a 5 anni;
  • Possibile ampliamento dei beneficiari del bonus;
  • Sconto in fattura e cessione del credito potrebbero essere trasformati in sistemi strutturali.

Seguiranno ulteriori aggiornamenti.